Recensione Oppo Reno 10x Zoom e Reno 5G: elegante e astuto

5
Scelto da Noi Recensione Oppo Reno 10x Zoom e Reno 5G: elegante e astuto
9.5 Total Score

303,00€ 322,00€

Prezzo migliore su: amazon amazon.it
SCEGLI MIGLIOR PREZZO
  • Lo schermo senza cornice
  • La durata della batteria è la migliore
  • Fotocamera versatile e di buona qualità (grandangolo / standard / zoom 10x)
  • Opzione 5G

Impressioni Generali

Questo telefono ha un bell’aspetto, con un design intricato, ha uno dei sistemi di telecamere più versatili al mondo, una fotocamera pop-up dall’aspetto accattivante, una durata della batteria eccezionale e un software che è molto ma molto meglio di quanto non fosse nemmeno due anni fa.
Non commettere errori, lo zoom 10x è un vero telefono di punta, il modello che ti farà iniziare a prendere sul serio Oppo.

Oppo ha fatto parlare tutti nel 2018 quando ha lanciato il suo innovativo ed eccitante Find X. Proprio il tipo di attenzione di cui aveva bisogno all’inizio dei piani di lancio per l’Europa.

Da allora, la società cinese ha lanciato altri telefoni, tra cui la recente presentazione della serie Reno. Questa serie include il suo primo telefono abilitato per 5G, nonché un’offerta più di fascia media, e l’oggetto di questa recensione: l’ammiraglia Reno 10x Zoom. Il telefono 5G è in realtà lo stesso dello zoom 10x, ma con il modem aggiunto per quella connessione dati super veloce.

Questa ammiraglia ha molto da differenziarla dalla concorrenza: c’è la cornice e il display privo di tacche, la tripla fotocamera sul retro con una fotocamera con zoom simile al periscopio (da cui il nome “Zoom 10x”) e la “pinna di squalo” ‘fotocamera pop-up sul bordo superiore.

Negli ultimi due anni, Oppo ha rinnovato i suoi sforzi di progettazione nel tentativo di essere visto come un vero produttore di smartphone di punta. Seguendo le tendenze moderne, l’ammiraglia Reno è un blocco  di vetro e metallo, con vetro curvato verso i bordi sul retro e uno schermo che domina la parte anteriore.

back to menu ↑

I Materiali

I materiali gli danno sicuramente il tipo di look premium che ti aspetteresti di vedere su un telefono di fascia alta. Ci sono anche alcuni tocchi di design, due spiccano in particolare:

Innanzitutto, non c’è sporgenza della fotocamera sul retro. Il sistema a tripla fotocamera si trova sotto il vetro posteriore, quindi è completamente a filo, a differenza di Huawei P30 Pro. Coloro che si preoccupano del fatto che rendere troppo facile graffiare il vetro di copertura saranno felici di sapere che Oppo ci ha già pensato, c’è la più piccola piccola sporgenza a circa due terzi della parte posteriore che sembra un brufolo. È molto sottile, ma significa che quando si collega il telefono sul retro, le telecamere non entrano mai in contatto con la superficie.

Tuttavia, lo zoom 10x è un telefono relativamente spesso. Con più di 9 mm, è notevolmente più spesso dell’iPhone XS Max o anche di OnePlus 7 Pro,  ciò riteniamo sia probabilmente dovuto alla costruzione delle telecamere nella parte posteriore del telefono. In secondo luogo, Oppo ha optato per una fotocamera frontale pop-up nei modelli Zoom 10x e Reno 5G. Ma a differenza della maggior parte degli smartphone con un pop-up – come il Vivo NEX S – Oppo ha incorporato un meccanismo simile a una pinna di squalo che si apre in un angolo, con la fotocamera frontale su un lato e il flash LED sull’altro. Per incorporarlo nel bordo superiore della cornice, senza influire sull’integrità della build del telefono, è necessario che ci sia abbastanza cornice attorno al pop-up.

Oltre a questi trucchi speciali per la fotocamera, lo zoom Reno 10x ha una selezione convenzionale di porte e pulsanti. Il pulsante di accensione / sospensione a destra ha un’attraente luce verde su di esso, mentre i pulsanti del volume separati a sinistra sono abbinati al colore al telaio. Non essendoci spazio aggiuntivo sul bordo superiore, ciò significa che tutte le altre porte si trovano sul bordo inferiore: USB Type-C, altoparlante e vassoio SIM vivono tutti qui.

Quell’altoparlante è uno dei due al telefono, con l’altro dietro una fessura molto sottile sul bordo superiore. Insieme offrono un effetto stereo, ma troviamo che l’altoparlante superiore è molto più debole e non ha bassi reali, quindi la maggior parte della potenza e della presenza viene fornita dall’altoparlante sul bordo inferiore. Coprilo e rimarrai con un suono metallico e timido da un lato.

back to menu ↑

Il Display

Il display dello zoom Reno 10x è spesso super. Invece di Quad HD, ottieni un pannello Full HD esteso (che offre ancora quasi 400 pixel per pollice di densità), il che significa che ci sono molti dettagli a portata di mano.

Inoltre, nonostante sia un pannello basato su AMOLED, i colori sono accurati, ma anche abbastanza vividi da darti quel “pop” che ti aspetteresti di vedere guardando i tuoi programmi preferiti – anche i rossi e gli arancioni sono sintonizzati rispettosamente per non sbarazzarsi dei dettagli, pur essendo ampiamente saturi. Guardare Black Mirror su Netflix ha dato un’esperienza visiva che ci è davvero piaciuta; sia per il colore che per il rapporto 19,5: 9 si presta bene agli originali Netflix 2: 1.

Come con la maggior parte dei moderni telefoni Android, puoi anche regolare e adattare lo schermo alle tue preferenze. Puoi scegliere di renderlo più freddo o più caldo o disattivare la modalità dinamica / vivida a favore di un’opzione sRGB più piatta.

Le nostre critiche al display sono duplici. Uno, gli angoli arrotondati non corrispondono perfettamente al raggio degli angoli dei telefoni, quindi sembrano un po ‘discordanti, e preferiremmo piuttosto vedere le curve che seguono le linee esatte del telaio esterno / cornice per un aspetto più uniforme. Due, OnePlus 7 Pro – che è cugino di Oppo, in quanto di proprietà dello stesso ombrello – offre un’esperienza più impressionante grazie al suo schermo di aggiornamento rapido.

back to menu ↑

APP e Usabilità

Nell’ultima versione di ColorOS, hai la possibilità di avere un cassetto delle app (grazie al cielo), piuttosto che solo una serie di schermate home con icone di app sparse su di esse. Puoi ancora scegliere quest’ultimo se lo desideri, proprio come nei dispositivi Huawei, ad esempio, ma se ti piace nascondere tutte le tue app in una finestra di trascinamento facilmente accessibile e ricercabile, puoi farlo ora.

Un’altra grande riprogettazione nell’interfaccia utente ColorOS più recente sono le impostazioni a discesa. Quando scorri verso il basso dall’alto, invece di ottenere alcune icone di base in una griglia, ottieni una serie di tessere quadrate più grandi con angoli arrotondati. Sebbene sia più bello da vedere nel complesso rispetto alla versione precedente, abbiamo scoperto che le tessere con etichette più lunghe che si dividevano in due righe finivano con un testo un po ‘troppo vicino al bordo inferiore. Come se non fosse allineato correttamente.

Ci sono anche altre funzionalità utili, molte delle quali esistono da un po ‘di tempo ormai, e altre che abbiamo visto da molti produttori Android negli ultimi due anni. Un esempio è la funzione di clonazione dell’app, che consente di avere due versioni della stessa app installate in modo da poter accedere a due account diversi separatamente.

Quindi c’è la schermata Smart Assistant a sinistra della schermata principale, che raccoglie informazioni utili in piccoli widget gestibili. Puoi avere scorciatoie per app, i tuoi contatti preferiti, meteo, una panoramica del calendario, tra gli altri.

Tutte le fantastiche funzionalità che ci sono, c’è ancora quell’opposizione persistente nel software. Uno che abbiamo notato per avere l’app Phone Clone dell’azienda da trasferire tra app, messaggi e dati dal nostro precedente telefono Android: anziché utilizzare Google Play Store per scaricare automaticamente le app, come farebbero se ripristinassi da un backup di Google, Oppo utilizza quante più versioni possibili dal proprio app store. Ciò significa che, quando sono disponibili aggiornamenti per le app, abbiamo avuto il download di app da due diverse fonti: un problema inutile.

A differenza di alcuni vecchi telefoni Oppo, lo zoom 10x è un vero fiore all’occhiello in termini di specifiche. All’interno, c’è l’ultimo processore Qualcomm, lo Snapdragon 855, che è accoppiato con 6 GB o 8 GB di RAM a seconda del modello scelto. Ciò che significa nell’uso quotidiano reale è che hai un telefono che non lotta per nulla. È veloce, fluido e in grado di affrontare anche i giochi graficamente più intensi.

È stato solo guardando molto attentamente che a volte abbiamo notato che i movimenti e le animazioni non erano così fluidi e impeccabili come quelli su OnePlus 7 Pro. C’è una buona ragione per questo: OnePlus ha equipaggiato il suo telefono di punta con uno schermo a 90Hz, il che significa che le animazioni sono molto più veloci quando sono ottimizzate per adattarsi a quel refresh di 90 frame al secondo.

Anche il sensore di impronte digitali in-display è fantastico. Sembra che Oppo abbia aumentato le dimensioni del sensore ottico, il che significa che non solo è più veloce nella registrazione di un modello di impronte digitali e si sblocca più velocemente, ma è anche molto più affidabile. Questa volta non abbiamo quasi avuto scansioni fallite, il che è un grande passo avanti rispetto ai sensori ottici di impronte digitali in-display della generazione precedente, come quello riscontrato in OnePlus 6T.

Uno dei vantaggi di avere un telefono più spesso come lo Zoom 10x è la possibilità di incorporare una batteria spessa. Oppo ha optato per 4.065 mAh, che è una generosa capacità per un fiore all’occhiello di tutti i giorni. Ha meno pixel da spingere rispetto ai telefoni Quad HD, il che significa maggiore efficienza energetica. Nell’uso quotidiano generale, una volta non abbiamo faticato ad arrivare alla fine della giornata, anche con un paio d’ore di gioco. In effetti, nei giorni moderati, siamo riusciti a coricarci con circa il 50% rimasto , il che significa che potremmo quasi spingere questo telefono per due giorni.

Forse l’unico aspetto negativo dal punto di vista della batteria / delle prestazioni è la tecnologia di ricarica rapida utilizzata nello Zoom 10x Reno. Invece di utilizzare la straordinaria ricarica flash Super VOOC da 50 W dell’azienda che può caricare completamente una batteria in 35 minuti, Oppo ha optato per la ricarica VOOC da 20 W di terza generazione.

Ciò significa che aspetterai poco più di un’ora per passare da 0 a 100. Il motivo dipenderà dalla capacità della batteria: poiché è una singola cella di oltre 4.000 mAh, non può caricarsi rapidamente come una batteria più piccola o una combinazione di celle più piccole. Tuttavia, 20 W è ancora abbastanza veloce per qualsiasi standard e VOOC è ef

back to menu ↑

Fotocamera

Tripla fotocamera: zoom regolare, ultra-ampio e periscopico
48MP, 8MP e 13MP, rispettivamente
Fotocamera frontale da 16 MP
Lo zoom Reno 10x ha un sistema a tripla fotocamera, molto simile al sistema che trovi sull’Huawei P30 Pro. C’è un obiettivo primario con un sensore pieno di pixel, un obiettivo ultra grandangolare e un obiettivo zoom telescopico che utilizza un trucco in stile periscopio per offrire uno zoom impressionante, senza aggiungere spessore al corpo. Sia le lenti primarie che quelle telescopiche sono stabilizzate otticamente. Oppo ha effettivamente introdotto questo sistema di telecamere al Mobile World Congress all’inizio del 2019, ma senza dire su quale telefono avrebbe fatto il suo ingresso.

Quell’obiettivo zoom è costituito da più elementi di vetro all’interno del telefono, che si trovano orizzontalmente all’interno del corpo del telefono, con un prisma ad angolo retto su un’estremità per dirigere la luce / immagine verso il sensore. Ciò consente essenzialmente uno zoom ‘ottico’ o senza perdite molto più lungo rispetto a una fotocamera per telefono tradizionale, il che significa che puoi ingrandire molto lontano per rendere i soggetti lontani più vicini senza perdere dettagli.

Nel complesso, offre molte delle stesse funzionalità e caratteristiche dell’Huawei P30 Pro, il che significa che è generalmente molto buono. Avvicinati a un piccolo oggetto, entrerà in modalità Macro e si concentrerà per darti uno scatto ben bilanciato e dettagliato.

Ciò che amiamo particolarmente sono le diverse lunghezze focali che offre. Puoi alternare tra grandangolo, 1x, 2x, 6x e 10x semplicemente toccando l’icona nel mirino della fotocamera. In alternativa, se si desidera ingrandire e ridurre in modo più fluido, è possibile premere, tenere premuto e trascinare l’icona dello zoom verso l’alto o verso il basso.

Ora, mentre l’interfaccia della fotocamera di Huawei è piuttosto ingombra e impegnata con modalità di scatto e trame, quella di Oppo è semplice e abbastanza semplice. Le principali opzioni di scatto tra cui scorri sono video, foto e ritratto. Per accedere alla modalità notte, panorama, esperto (manuale), time-lapse, slow-motion o obiettivo Google, è sufficiente toccare la piccola icona del menu della barra laterale sulla sinistra e semplicemente sceglierne una.

Una cosa che deve essere affrontata nelle future iterazioni di questa configurazione, come nel caso di qualsiasi telefono con più videocamere, è la differenza di qualità tra le singole videocamere. Passa all’ultra-wide e l’immagine non sembra così ricca o dettagliata e la qualità è un po ‘rumorosa rispetto alla fotocamera principale.

Tuttavia, nel complesso, lo zoom Reno 10x offre una configurazione della fotocamera versatile e spesso eccezionale.

back to menu ↑

Verdetto

C’è molto da apprezzare sullo zoom Reno 10x. Sembra bello, ha uno dei sistemi di telecamere più versatili al mondo, una fotocamera pop-up pop-up dall’aspetto accattivante, una durata della batteria eccezionale e un software che è miglia meglio di quanto non fosse nemmeno due anni fa.

La cosa diversa di questo Oppo rispetto ad alcuni di quelli recensiti in passato è che non ci sono veri compromessi. O almeno, nulla che comprometta significativamente l’esperienza. Potrebbe non avere tutto ciò che desideri in uno smartphone – il software può irritare ed è un po ‘grosso – ma è un pacchetto completo come il produttore non ha mai messo insieme. È anche uno che costa significativamente meno rispetto alle alternative dei grandi produttori come Samsung o Huawei.

Non commettere errori, il Reno 10x Zoom è un vero successo di telefono di punta – e quello che farà alzare le persone e prestare attenzione a Oppo come marchio.

Pubblicato originariamente a giugno 2019; aggiornato con dettagli Reno 5G.

Oppo Reno 5g Tim Ocean Green 6.6" 8gb/256gb, OPPO

Prezzo: 799,00
di Aprile 10, 2020 6:01 pm  
COMPRA SUBITO
Amazon.it
Notifica Diminuzione Prezzo

Storia Prezzi

Statistiche

Prezzo Corrente 799,00€ Aprile 10, 2020
Prezzo Più Alto 822,00€ Marzo 7, 2020
Prezzo Più Basso 744,90€ Marzo 3, 2020
Da Febbraio 13, 2020

Ultima modifica prezzo

799,00€ Marzo 16, 2020
822,00€ Marzo 7, 2020
744,90€ Marzo 3, 2020
749,90€ Febbraio 26, 2020
754,90€ Febbraio 20, 2020

Oppo Reno 2 Tim Ocean Blue 6.5" 8gb/256gb Dual Sim, OPPO

Prezzo: 395,00
di Aprile 10, 2020 6:01 pm  
COMPRA SUBITO
Amazon.it
Notifica Diminuzione Prezzo

Storia Prezzi

Statistiche

Prezzo Corrente 395,00€ Aprile 10, 2020
Prezzo Più Alto 439,00€ Febbraio 13, 2020
Prezzo Più Basso 395,00€ Marzo 20, 2020
Da Febbraio 13, 2020

Ultima modifica prezzo

395,00€ Marzo 20, 2020
412,00€ Marzo 16, 2020
399,00€ Marzo 15, 2020
401,00€ Marzo 11, 2020
399,00€ Marzo 10, 2020

Oppo Telefono cellulare touchscreen Reno Tim Ocean Green 6.4" 6gb/256gb Dual Sim, OPPO

Prezzo: 303,00
di Aprile 10, 2020 6:01 pm  
COMPRA SUBITO
Amazon.it
Notifica Diminuzione Prezzo

Storia Prezzi

Statistiche

Prezzo Corrente 303,00€ Aprile 10, 2020
Prezzo Più Alto 358,00€ Febbraio 13, 2020
Prezzo Più Basso 303,00€ Marzo 20, 2020
Da Febbraio 13, 2020

Ultima modifica prezzo

303,00€ Marzo 20, 2020
318,90€ Marzo 16, 2020
305,00€ Marzo 15, 2020
306,90€ Marzo 11, 2020
305,00€ Marzo 10, 2020
9.5 Total Score
Oppo Reno 10x Zoom e Reno 5G

Analisi dettagliata di tutte le nuove caratteristiche dello smartphone Oppo Reno 10x Zoom e Reno 5G

Display
9
Design
8.5
Batteria
7
Fotocamera
8.5
Prezzo
7.5
PROS
  • Lo schermo senza cornice
  • La durata della batteria è la migliore
  • Fotocamera versatile e di buona qualità (grandangolo / standard / zoom 10x)
  • Opzione 5G
CONS
  • Ancora qualche stranezza nel software
  • La ricarica VOOC non è la più veloce di Oppo
  • Nessuna ricarica wireless
  • Abbastanza spesso / grosso rispetto ai rivali
Aggiungi la Tua Recensione

LASCIA UN COMMENTO

Lascia un Commento

Il Tuo Voto Totale